EnglishDeutschRussianPolish

Css Template Preview

I consigli dei maestri della Scuola Sci Alta Valtellina

C'è sempre qualcosa da imparare.
I segreti dei Maestri delle Scuole di Sci
L'ideale e il possibile
L'età giovanile, meglio ancora l'infanzia, risulta il tempo più adatto per l'apprendimento. Qui tutto aiuta: agonismo, elasticità fisica, emulazione, scarsa propensione alla ripetitività. Nell'adulto gli schemi sono più rigidi: ma c'è un rimedio a tutto, che si chiama "motivazione". Quando si è perfettamente capito il concetto tecnico, aiutano a raggiungere agevolmente gli obiettivi più alti anche il desiderio di rendersi pari all'amico "più baravo", o l'imitazione del maestro, o una sfida con se stessi. Atre motivazioni si aggiungono: stare insieme, divertirsi, aprirsi a conoscenze interessanti, scoprire movimenti nuovi, tagliati su misura per le proprie caratteristiche. Una proposta:perchè non ritornare a scuola?

Consigli

Lo sci, praticato a buon livello, è libertà assoluta, è gioia, è dominio delle proprie capacità, e scoperta di doti non ancora valorizzate. L'interruzione brusca dell'apprendimento subito dopo aver raggiunto il minimo di autosufficienza sugli sci, si rivela un'occasione mancata per valere di più. Le piste non sono tutte uguali, né sono uguali le pendenze, ne il tipo di neve: perché negarsi la soddisfazione d'essere completamente padroni dei propri mezzi? Il maestro di sci è in grado di seguire benissimo anche gli adulti che affrontano questa specie di "educazione permanente":; aiuta a correggere difetti tecnici, ad eliminare automatismi sbagliati, a liberare energie incanalandole verso attrezzature e mezzi sofisticati che facilitano ed abbreviano i tempi di apprendimento, facendo evitare contemporaneamente i guai fisici.

Consigli